martedì 20 dicembre 2011

Imperdibile

Miracolo a Le Havre, di Aki Kaurismaki

Non sono capace di fare la recensione.
Però, ecco: da vedere assolutamente.
Se non altro perché, fotografia impeccabile a parte, attori impeccabili a parte, esci con la sensazione che sì, le persone buone e corrette e umane esistono ancora.


27 commenti:

  1. pienamente d'accordo. un vero miracolo. a le havre. :-)

    RispondiElimina
  2. Ho visto la pubblicità al cinema... lo consigli? Provvedrò! ;)

    RispondiElimina
  3. non l'ho ancora visto, ma era tra i film che mi sono segnata prossimamente da vedere, insieme a "the artist" :)

    RispondiElimina
  4. Preso accuratamente nota, anch'io.

    RispondiElimina
  5. Non ho visto ma se consigli provvederemo:-)
    ps:le persone così come dici tu esistono ma secondo me ultimamente si nascondono,chè non è di moda,purtroppo!

    RispondiElimina
  6. L'ho visto anche io, è bellissimo, hai ragione.
    Ho adorato tutti i personaggi (la moglie malata è un'attrice che spesso recita per questo regista) soprattutto il commissario :)

    RispondiElimina
  7. è nella lista dei film da vedere durante le vacanze di natale, insieme a molti altri!!!che bella cosa le vacanze! ;-)))

    RispondiElimina
  8. è il nome del regista che m'intriga molto sì!...
    forse ho già sentito parlare di lui...vedrò di cercarlo, anche il film, in caso di cinema. grazie.

    RispondiElimina
  9. Provvederò al più presto. "L'uomo senza passato" mi è piaciuto molto.

    RispondiElimina
  10. eh, immagino, i film di kaurismaki sono uno meglio dell'altro

    RispondiElimina
  11. Ho visto che è in programmazione al Multiplex di Marghera, la sera di Santo Stefano ci andiamo, poi ti dico...
    ciao

    RispondiElimina
  12. ...e anche quelle brave a fare pubblicità! :)

    RispondiElimina
  13. visto che ormai la meta è vicina, ne approfitto per farti i miei più cari auguri di buon tutto
    pace e bene

    RispondiElimina
  14. Mi è piaciuto di più l'uomo senza passato, questo non mi è dispiaciuto ma non mi ha neppure entusiasmata.

    RispondiElimina
  15. ci vado domani e son contenta di sapere che t'è piaciuto
    ciao

    RispondiElimina
  16. certo che esistono!
    buone feste

    RispondiElimina
  17. @tutti: se andate a vederlo e poi non vi piace... non prendetevela con me, oh!

    RispondiElimina
  18. ah ecco perchè mi suonava conosciuto il nome di Kaurismaki...che sembra un cognome iraniano invece è finlandese...ho visto anni fa L'uomo senza passato, sì mi era piaciuto ma senza grandi entusiami...tuttavia andrò perchè inesplicabilmente attirata dalle genti nordiche, le vacanze in norvegia e dunque la finlandia è lì e chissà che non ci arrivo, prima o poi..allora grazie di averlo segnalato. no, non me la prenderò con te.

    RispondiElimina
  19. sono andata a vederlo: sì, è una bella favola..
    molto particolari le riprese, recitazione iper realista direi, forzatamente lenta, ma interessante, a me i films così lenti e così "da vicino" piacciono moltissimo !..poi la sala era strapiena, s'è sparsa la voce, per natale c'è bisogno di favole, ed ero sotto sotto lo schermo! una prima fila ineludibile..

    RispondiElimina
  20. nell, mi fa piacere che ti sia piaciuto.
    l'uomo senza passato mie era piaciuto esattamente come era piaciuto a te: senza grandi entusiasmi.

    RispondiElimina
  21. me: hai ragione. sei riuscita a farmi sorridere, per la prima volta in questa giornata di m. :)

    RispondiElimina
  22. L'ho visto anche io: carino eh, ma di una tipica pesantezza dialogale francese che ecco, all'ennesima pausa nella recitazione avrei potuto andare a pigliare un caffé con tutta calma e tornar dentro il cinema per sentire la risposta.

    RispondiElimina